Come iscriversi alla Associazione Vista Perfetta®

La partecipazione alle attività della Associazione Vista Perfetta® è subordinata alla presentazione di una domanda di ammissione al Consiglio Direttivo e all’ acquisto del materiale ufficiale di studio e di pratica contraddistinto dal marchio Sistema Bates®, fornito dalla associazione stessa come forma di auto-finanziamento.

Chiunque può iscriversi alla Associazione Vista Perfetta® purché ne condivida gli intenti e le regole di comportamento stabilite nello Statuto e nei suoi allegati, e sia interessato esclusivamente alla cura di sé stesso in primo luogo.  Sono ben gradite tutte quelle persone per bene che si sentono mosse esclusivamente dall’ interesse per l’ apprendimento pratico del riposo mentale al fine di guarire il proprio difetto visivo, oppure, meglio ancóra, per prevenire eventuali problemi, a ogni età.

Al contrario, non sono ammessi perditempo, sognatori e «sveglioni» né coloro che non intendano rinunciare agli occhiali da vista, alle lenti a contatto o agli occhiali “forati” (esplicitamente sconsigliati dal Dott. Bates nelle sue pubblicazioni originali) o si sia già sottoposto a una operazione chirurgica di «correzione della rifrazione».  Chiunque operi a livello professionale nel campo della visione, sia esso oculista medico, ottico diplomato, optometrista ovvero sedicente «insegnante Bates» o «educatore visivo» o «rieducatore visivo», non può iscriversi alla AVP® in quanto in contrasto con i principî di base dello Statuto che prevedono la assoluta indipendenza da chiunque abbia interessi economici nel settore.

Il lettore che abbia questi requisiti, può entrare in contatto con la AVP® scrivendo tramite il modulo contatti del presente sito https://vistaperfetta.it oppure telefonando in segretería al numero 02 4873 1565.  Dopo un breve colloquio preliminare, al prospettato socio verrà inviata la documentazione iniziale comprendente Statuto e Norme di Comportamento, insieme alla domanda di iscrizione da inviare al Consiglio Direttivo.

L’ iscrizione dura dodici mesi a partire dalla prima riunione partecipata, sia essa in presenza (giornate di studio pratico) ovvero a distanza (tele-pratica).  Per partecipare, bisogna avere versato la quota sociale o per lo meno un acconto secondo quanto stabilito dal regolamento.